Dopo di che ogni giocatore prenderà una carta di pezzi, dove troverà i pezzi che può utilizzare per quella partita. 


facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp

Copyright © 2021.  TUTTI I DIRITTI RISERVATI

5200070_0 (1).jpeg
reyntydcfesrvrvnurby.jpeg

SHOGIBAN

Il Shogiban o scacchiera di solito è fatto di legno, ha delle caselle di 9x9; ci sono diversi modelli di shogiban. Una delle caratteristiche di questo è che nella parte superiore come il latto destro si trovano dei numeri in caratteri giapponesi, altri utilizzano le lettere de l'alfabeto.

Per  quanto riguarda la notazione che possiamo vedere nel shogiban (numeri e lettere), allora per prima cosa abbiamo casella d'origine che si trova in altro a destra per esempio abbiamo 11 o 1a. Nel Giappone si utlizza la doppia numerica, ovvero i numeri arabi per le colonne e quelli cinesi per le traverse.

 

Per quanto riguarda la notazione alfa - numerica, questa è stata mesa da George Hodges nel 1976, questa è stata la notazione più utilizzata in occidente, ma quando Tony Hosking pubblica il suo libro THE ART OF SHOGI (questo libro risulta a volte difficile da trovare, ma anche a volte ha prezzi troppo alti e essagerati), dove si utilizzava la doppia notazione numerica.

Oggi è possibile acquistare per internet diversi tipi di Shogiban, per esempio quelli fatto in legno, plastica, magnetici e anche quelli piccoli tascabili, ecc.

scacchiera di shogishogiban
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder